Allenarsi in bici: il ciclismo per principianti

La preparazione di un ciclista è fondamentalmente finalizzata ad aumentare la potenza esplosiva, che in questa disciplina si esprime in Watt. Trattandosi di uno sport in cui forza e resistenza, indipendentemente dal fatto che lo si pratichi da professionista o da dilettante, sono aspetti fondamentali, l’allenamento di base consente di migliorare il sistema cardiovascolare e, di conseguenza, di migliorare l’efficienza in sella di chi pedala.

Allenarsi in bici è molto bello, ma mediamente ci vogliono tre anni per sviluppare la forza e la capacità aerobica per poter praticare bene questa disciplina. L’intensità degli allenamenti è riferita alla propria Fc max (frequenza cardiaca massima), ma solo un preparatore atletico che vi conosce personalmente può fissarvi il giusto programma di allenamento. Proprio per questo esistono alcuni strumenti che facilitano la preparazione, da affiancare alle tabelle di allenamento per i principianti del ciclismo.

Con Bikestepper, una speciale leg press che permette di eseguire lavori di forza su muscoli specifici del ciclismo, è possibile allenare tutti i tipi di forza: resistenza, veloce e massimale a tutte le intensità, fornendo ai muscoli determinati tipi di stimoli che non sono raggiungibili in bicicletta, specie se non si ha una preparazione adeguata.

Studiato in maniera tale da permettere ad ognuno di regolare la giusta resistenza per il proprio livello di forza, Bikestepper permette di non incorrere nelle difficoltà tipiche per le persone non allenate, che generalmente non riescono a mantenere la resistenza se non per pochissimo tempo.

Allenarsi in bici, per chi non è abituato alla fatica sportiva, può essere frustrante e demotivante, specie se non si producono risultati muscolari apprezzabili entro breve. Una seduta di Bikestepper, invece, dura dai 20 ai 30 minuti, producendo risultati incredibili, anche qualora non si sia alla ricerca di un aumento della prestazione ma solo di benessere e dimagrimento

Altri Post